L'Ingresso a Gerusalemme è un affresco (200x185 cm) di Giotto, databile al 1303-1305 circa e facente parte del ciclo della Cappella degli Scrovegni a Padova

La Benedizione: uno slancio d’amore divino all’uomo

Oggi celebriamo l’ingresso a Gerusalemme del Cristo benedicente. Viene accolto da una folla festosa, gioiosa nel sapere che il Cristo era accanto a loro per sostenerla anche solo con questo gesto beneaugurale.

Ma che cos’è realmente la benedizione? Nasce dalla preghiera, dalla meditazione e da tutte quelle attività che ci mettono in contatto con la nostra anima. L’elevazione che ne resulta permette di aprire un portale tra il cielo e la terra. Quando si vive questo stato di apertura del cuore, è naturale volerlo condividere con chi è pronto a riceverlo. Questa condivisione è una benedizione che gli permette a sua volta di liberarsi dalla pesantezza della sua routine, anche solo per qualche istante, per poter sperimentare la gioia di questa unione mistica.

Tutti noi, nel nostro piccolo, benediciamo in un momento dato della nostra vita. Lo facciamo anche quando ci centriamo in noi stessi per poter accogliere l’altro nella sua sofferenza. Questa ascolto autentico apre le porte del cuore di chi lo riceve e gli permette di trovare conforto, neanche fosse solo per il tempo dell’incontro. In questa domenica delle Palme vi auguriamo di ricevere e donare benedizioni, che siano piccole o grandi.

Bernard e Angy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *