L’onda del Nuovo Anno

Quando un’onda si infrange sulla riva porta con sé anche della sabbia che deposita sulla battigia. Poi, nel ritirarsi, trascina con sé quei granelli di sabbia che non si sono compattati bene insieme con gli altri. Così anche noi dovremmo cercare di trattenere i granelli buoni del 2020 come pure gli insegnamenti che abbiamo potuto trarre dalle situazioni difficili, lasciando scivolare via i granelli di sabbia che non servono alla nostra crescita come ad esempio:

  • la separazione, la distanza affettiva che abbiamo percepito e che ci ha portato alla solitudine,
  • le emozioni struggenti che abbiamo vissuto come la rabbia, la sofferenza, la paura e la tristezza, perché, anche se ci hanno reso più forti, a lungo andare non sono salutari,
  • le scuse che abbiamo trovato — veritiere e non — che hanno bloccato il nostro anelito di vita.

Adesso è tempo di accogliere con gioia l’onda di speranza di rinascita di questo nuovo anno per spalancare la porta che ci collega alla nostra anima. Questo riavvicinamento con la nostra essenza ci permetterà di volare al di là dei nostri stessi confini, di avere un più ampio respiro di libertà e di spaziare verso orizzonti infiniti. Vi auguriamo di riprendere ad abbracciare e a sognare con quello sguardo fiducioso e sorridente tipico dei bambini che sanno toccare e travolgere il cuore, trasformando ogni cosa nel puro Soffio dell’Amore. Con tantissimi auguri di un felice 2021 ❤️
Bernard e Angy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “L’onda del Nuovo Anno”